FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

martedì 18 maggio 2010

FRA GLI ULIVI DI BITONTO SFRECCIA TYLER FARRAR

Bitonto (BA) - In un'arrivo angusto e velocissimo sfreccia primo sulla linea del traguardo l'americano Tyler Farrar della Garmin. Dopo aver conquistato la seconda tappa di questo Giro 2010 con arrivo a Utrecht, l'americano fa il bis nella corsa rosa conquistando la decima frazione: la Avellino-Bitonto. La tappa procede tranquilla per la prima volta in questo Giro; parte una fuga dopo qualche km, ma viene tenuta a bada dall'Astana e dalle squadre dei velocisti. Si arriva quindi alla volata finale con gruppo compatto. Ai meno 3km, soglia da cui parte l'azzeramento dei ritardi, i Big di classfica si fanno da parte e lasciano la scena agli uomini dai pedali veloci. In uno sprint velocissimo e al cardiopalma tutto si decide all'ultima curva ai 350 metri che immette sul traguardo finale. Il gruppo arriva punto cruciale velocissimo con davanti a tutti l'italiano Tosatto che prova a lanciare il compagno velocista Weylands. Tentativo vano in quanto prima dell'ultima svolta Julian Dean della Garmin si lancia pancia a terra e prendendo la curva finale a tutta cerca di lanciare il compagno Tyler Farrar. Il velocista della Garmin con una manovra al limite supera all'esterno un paio di corridori e nel rettilineo finale da sfogo a tutta la sua potenza, supera Dean e vince alzando le braccia al cielo. L'unico che cerca di rendere la vita difficile a Farrar è l'italiano Fabio Sabatini della Liquigas che segue l'americano nella sua manovra pazzesca all'ultima curva, ma un pò per timore o per inesperienza tira troppo il freno e perde l'attimo buono. E' comunque un buon secondo posto sul traguardo finale anche se il giovane velocista italiano sul traguardo è un pò deluso " Eh prima terzo, ora secondo, sempre piazzamenti. Speriamo sia un'Escalation. D'altra parte noi della Liquigas dobbiamo lavorare molto per Ivan e Vincenzo e nel finale devo arrangiarmi come posso". Beh il ragazzo è giovane e sembra abile nell'arte dell'arrangiarsi; è il velocista italiano più attivo in questo Giro 2010 e vista la giovane età ci sono ampi margini di miglioramento. Terzo posto al traguardo per Julian Dean autore di un lavoro eccezzionale per il proprio capitano. Tyler Farrar sale quindi a 2 vittorie in questo Giro e raffora la sua leadership nella classifica a punti della maglia rossa. L'americano dopo anni di piazzamenti al Giro dove si è confrontato con velocisti del calibro di Petacchi, Mcwen, Cavendish, sembra ora raccogliere i frutti del suo duro lavoro. Annichiliti gli altri velocisti dati per possibili vincitori all'inizio: Goss, Greipel, Weylands, Hondo. Nessun tentativo da parte di Pippo Pozzato che attende la tappa di domani per tentare il successo di tappa. Sembra proprio che nella prima volata "normale" del Giro abbia vinto lo sprinter più in forma o chissà il più forte della manifestazione. Così le terre ricche di ulivi di Bitonto salutano l'ennesima vittoria straniera al Giro d'Italia e l'ennesimo giorno in maglia rosa del kazako Vinokourov.

Nessun commento: