FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

martedì 15 giugno 2010

TAPPA A FRANCK SCHLECK; E PER UN SECONDO MARTIN PRESE LA MAGLIA

Dipende. Da che punto guardi la corsa tutto dipende. In casa Saxo Bank saranno felici o delusi dalla tappa di oggi? Difficile dirlo. Da una parte l'ottima prestazione di Franck Schleck che vince la 3a tappa grazie ad un'ottima azione nel finale; dall'altra un Cancellara che fallisce il primo round di difesa della maglia di leader e la deve cedere per 1" al tedesco Tony Martin. Certo il percorso che evita le grandi salite, e vede la presenza solo di piccoli strappi e di una crono finale di 20 km vede ancora lo svizzero della Saxo favorito, ma forse la volpe Riis sta pensando ad un piano B con protagonista il più anziano degli Schleck: oggi con lo scatto dei giorni migliori.


FINALE THRILLING. La terza frazione, da Schwarzemburg a Wettingen per 166 km totali ,viene contraddistinta per buona parte da una fuga, che vede protagonisti: Alexander Pliushin, Jussi Veikkanen ed Ermanno Capelli che arriveranno ad avere un vantaggio di 15'. Nella seconda parte di corsa il gruppo, grazie all'intesa tra i vari team, riesce ad annullare il vantaggio e tutto si decide sulle ultime rampe di giornata. Dopo i generosi, ma vani tentativi di Luis Leon Sanchez e Albasini, ci provano Ballan e Freire a mettere in difficoltà la Saxo che intanto aveva preso in mano le redini del gruppo per cercare di evitare attacchi e favorire Cancellara. I vari tentativi sono buoni in partenza, ma alla lunga vengono resi vani dalla mancanza di coesione e collaborazione nei vari gruppetti di attaccanti.
Sul Saint Michael si decide la corsa. L'HTC fa esplodere la polveriera con un attacco di Rogers che apre la strada a Martin deciso a prendersi la maglia più che a vincere la frazione. Subito si agganciano al tedesco Frank Schleck e Nicolas Roche, seguono Uran, Gesink, Molllema, Carrara mentre Cancellara non riesce a ricucire e cerca di limitare i danni con l'aiuto del giovane Andy Schleck; nello stesso gruppo in cui è presente anche Armstrong. L'ultimo km è una volata che infligge distacchi risicati, ma decisivi.
Franck Schleck piazza la zampata finale e vince, resistendo al ritorno nel finale di Uran che giunge secondo con lo stesso tempo. A 3" arriva un gruppetto con Martin, Roche, Lovkvist, Mollema, Gesink, Garate e Carrara. A 7" giunge Cancellara che cede la maglia, in compagnia di Armstrong, Leipheimer e Joaquim Rodriguez.
Nelle prossime tappe Cancellara dovrà rispondere per potersi riprendere la maglia di leader dopo la prova sottotono di oggi. L'anno scorso vinse il Giro di casa dimostrando un netto miglioramento in salita. Forse l'ottima prima parte di stagione lo sta pregiudicando ora, come lo scandalo bici truccata che lo sta coinvolgendo.

Classifica generale 1. Tony MARTIN (Ger/HTC-Columbia); 2. Fabian Cancellara (Svi) a 1"; 3. Thomas Lovkvist (Sve) a 9"; 4. Rigoberto Uran (Col) a 10"; 5. Devenyns (Bel) a 11"; 6. Schleck (Lux) a 13"; 7. Fuglsang (Dan) a 14"; 8. Morabito (Svi); 9. Castroviejo (Spa) a 15" ;10. Mollema (Ola)

2 commenti:

mr.dry ha detto...

Apprezzo moltissimo la citazione degli Jarabe de Palo e il titolo/proverbio ;) Continua così!

Anonimo ha detto...

WOW!!! Che bello farsi i camplimenti tra di noi...a vicenda...grazie mr.Dry!!!

L.