FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

venerdì 25 giugno 2010

L'UOMO DA BATTERE



In questi giorni si inizierà a parlare di Tour de France, sale infatti la febbre da Grand Boucle trà gli appassionati di ciclismo. Per capire che cosa ci dobbiamo aspettare da questa corsa la cosa migliore è probabilmente partire dalla scorsa edizione vinta da Alberto Contador. In questo video vi riproponiamo l'ascesa a Verbier della 15a tappa, dove vinse nettamente lo spagnolo dimostrando una volta di più di essere il più forte in salita. Impressionante la sparata con cui scaglia l'attacco agli avversari e l'agilità con la quale "zampetta" stantuffando sui pedali. La naturalezza con la quale si muove è paragonabile ad una danza atletica con la quale Contador scala le montagne con semplicità disarmante.

L'anno scorso fu più forte di tutti, anche di una squadra che era contro di lui , anzi completamente pro-Armstrong.
Quest'anno "El babosa" è l'uomo da battere, ma troverà sulla propria strada nuovi e vecchi avversari: dall'acerrimo avversario Armstrong con la sua nuova corazzata, al rinato in rosa Ivan Basso fino all'iridato Cadel Evans, senza dimenticare i fratelli Schleck, con il minore Andy con un anno in più e quindi più frecce al proprio arco.
Ci aspettimao guerra vera, anzi battaglia, perchè in guerra tutto è concesso; sulle strade di Francia invece ci auguriamo di no, a buon inteditore poche parole.
Alla partenza da Rotterdam tutti saranno alla caccia della gialla di Contador, chiamato alla riconferma, forse nella corsa sulla carta più difficile della sua carriera.


Nessun commento: