FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

lunedì 14 giugno 2010

In Svizzera Cancellara è leader dopo le prime due tappe

Il Giro di Svizzera si annuncia come un duello serrato tra il fenomeno di casa Fabian Cancellara e il ceco della Liquigas Roman Kreuziger. Solo 1 misero secondo separa i due dopo il prologo di Lugano, una corsa nella corsa inframezzata da una salita di 2 km al 7% di pendenza media. Kreuziger parte a tutta sperando di mettere via un discreto margine su Cancellara cosi come il tedesco Tony Martin che scollina la salita con 10'' di vantaggio sullo svizzero. Nell'ultima parte viene fuori tutta la potenza di Cancellara che la spunta per un nulla su Kreuziger e per 3'' su Martin. Armstrong invece non brilla, chiudendo a 29'' di ritardo. Ieri, in occasione della seconda tappa, ci si attendeva una frazione per velocisti nonostante la presenza a metà percorso del Passo del Sempione con i suoi 2000 metri di altitudine. A scombinare i piani ci ha pensato invece l'altra ascesa di giornata: la modesta salita di Valençon a 13 km dall'arrivo dove si staccano velocisti come Petacchi e Cavendish ma anche uomini di classifica come Kirchen e Rogers che lasciano oggi minuti preziosi. La miccia che ha fatto esplodere la corsa l'ha accesa il nostro Matteo Carrara il cui attacco ha scremato il gruppo in una settantina di unità. A 2km dall'arrivo è stato ripreso anche l'ultimo fuggitivo di giornata: Pavel Brutt. La tanto attesa volata, viene rovinata da una serie di allunghi e contrattacchi iniziati da Lagutin, a cui ha risposto subito Perez Urtasun seguito a ruota dal tedesco Haussler. Il ciclista della Cervelo (VEDI FOTO) ha bruciato tutti negli ultimi metri compreso Oscar Freire, il quale ha perso il momento buono per scattare piazzandosi solo al quarto posto. Cancellara mantiene sempre la leadership mentre lo slovacco Peter Sagan della Liquigas, dopo l'ottimo quarto posto nel prologo, paga una giornata no chiudendo la tappa penultimo a quasi 11' da Haussler.

1 commento:

Jeeper ha detto...

Ma con bici regolare???