FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

venerdì 11 marzo 2011

Tirreno - Adriatico 2011: Haedo fa centro nell'ultima giornata per velocisti

Juan Josè Haedo (VEDI FOTO) è il vincitore della seconda tappa alla Tirreno-Adriatico dopo aver bruciato allo sprint il leader Tyler Farrar e il trentino Daniel Oss, ottimo terzo. Delusione invece per Alessandro Petacchi che dopo essersi piazzato ieri in seconda posizione non è andatao al di la di un quarto posto finale.

La tappa è stata animata da subito da una fuga dell'impavido basco Daniel Sesma dell'Euskaltel, il quale dopo 20 km aveva già ben 7'20'' di vantaggio sul gruppone. Il vantaggio massimo arriva sull'ordine dei 10' ma il gruppo controlla senza affannarsi, concludere una tappa da solo dopo aver dato tutto nella prima metà è praticamente impossibile. Difatti dopo 155 km di fuga, poco dopo l'inizio dell'unico GPM di giornata (la salita di Pretola) arriva il ricongiungimento. A farsene carico l'ex leader Lars Boom che prova una sortita a sorpresa assime al tedesco Fabian Wegmann, la quale però non da esito positivo. Nel gruppo fa fatica Mark Cavendish, il quale rientrerà solamente in discesa mentre nessuno come previsto riesce a evadere dal controllo delle squadre dei velocisti. Da segnalare il terzo posto di Andy Schleck sulla sommita della salita. Sulla strada verso Perugia ci provano anche Alexander Kolobnev e Giovanni Visconti ma invano, la tappa sarà decisa in volata! Come avvenuto ieri e è Thor Hushovd della Garmin ad aprire le danze con a ruota il capitano Farrar che parte un po troppo in anticipo favorendo così la tatica di Haedo che lo salta proprio in prossimità della linea d'arrivo. Successo prestigioso per il trentenne argentino che nelle corse italiane sinora non aveva mai vinto.

Nessun commento: