FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

lunedì 7 marzo 2011

Giro del Friuli 2011 ad un colombiano


Giovedì scorso 3 marzo si è corso il Giro del Friuli con partenza da Pordenone e traguardo finale a Gorizia. Una gara dalle premesse più che interessanti: un percorso duro, molti campioni al via, anche della propria stagione e vari spunti da prendere in considerazione su obiettivi presenti e futuri dei partecipanti.
Come detto un circuito difficile con una salita, il collio San Floriano da ripetere ben 5 volte e che poteva creare delle problematiche ai velocisti che ambivano alla vittoria finale. 
In effetti cosi è stato, ma si è andati ben oltre: nella 33a edizione della gara friuliana il fattore climatico ha giocato un ruolo essenziale. 
La neve ed il freddo che hanno trovato gli atleti lungo il percorso ha fatto la vera selezione. Dai 160 corridori scattati al nastro di partenza, ne sono arrivati solo una trentina per via dei numerosi ritiri dovuti anche alla scarsa condizione fisica di alcuni ciclisti.
La svolta si è avuto dopo soli 15 km di gara: un drappello di 26 corridori ha dato vita ad un'azione coriacea ben supportata dalla collaborazione di tutti gli effettivi della fuga. Con il passare dei chilometri l'azione dei fuggitivi ha vinto la resistenza del gruppo.
Così a giocarsi la vittoria finale si sono visti soprattutto corridori già dotati di una buona condizione in questo periodo e soprattutto amanti delle classiche del Nord e del brutto tempo, quello che fa soffrire e fa uscire i corridori dalla corsa come dei gladiatori dopo la battaglia in arena.
Ad avere la meglio è stato Jose Serpa (Androni Giocattoli) che sganciatosi dal gruppo nell'ultimo passaggio in salita, è stato raggiunto in discesa solo dal russo Pavel Brutt ( Katusha) che ha poi regolato allo sprint.
Continua la striscia positiva del team di Gianni Savio che in questo 2011 può vantare già una considerevole collezione di vittorie ed ottimi piazzamenti.
 

Nessun commento: