FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

giovedì 10 marzo 2011

Tirreno - Adriatico 2011: Dopo la prima tappa il leader è Tyler Farrar

Tyler Farrar della Garmin (VEDI FOTO) ha vinto la prima tappa della Tirreno-Adriatico, la "Corsa dei due mari" giunta quest'anno alla sua 45esima edizione. Ieri la corsa si era aperta con una cronosquadre di 16,8 km sul circuito di Marina di Carrara dove a sorpresa si è imposta la Rabobank di Gesink e Boom, primo leader della generale.
Delle venti squadre partecipanti la peggiore è stata la Euskaltel a 1'13'' mentre le favorite Garmin e HTC si sono dovute accontentare della seconda e terza piazza (rispettivamente a 9 e a 10''). La Liquigas di Nibali e Basso ha lasciato per strada 22'' mentre il campione uscente Garzelli ha accumalato 47'', peggio ha fatto la Farnese di Visconti 17esima a 55''.
Alla luce di questi distacchi numerosi sprinter oggi si giocavano la leadership mentre il tedesco della Omega Pharma Andrè Greipel, a causa di una caduta nel riscaldamento di ieri, non ha preso il via alla tappa odierna. 
I primi a movimentare la corsa sono stati Javier Llorente Aramendia (Eus), Olivier Kaisen (Omega Pharma) e Leonardo Giordani (Farnese Vini), ma la loro fuga è stata annullata già a circa 40 km dal traguardo. Non sono riusciti ad evitare la tanto agognata volata sul traguardo di Arezzo neppure gli allunghi di Vicente Reynès (Omega Pharma), Markus Burghardt (BMC), Maxim Iglinsky (Astana) e Stefano Garzelli. Nel finale hanno sorprendentemente perso contatto protagonisti annunciati come Mark Cavendish, Tom Boonen e Robbie Mc Ewen. La Lampre-ISD, Garmin-Cervélo e Saxo Bank hanno gestito le fasi calde del pre-volata mentre la Sky e la Leopard non sono state in grado di inserirs nelle prime posizioni. Farrar, lanciato splendidamente dal campione del mondo Hushovd, (molto di più di un semplice gregario) ha avuto ragione piuttosto nettamente di Alessandro Petacchi e Juan Haedo. Soddisfatto comunque lo spezzino che si sente in forma e domani, sul traguardo di Perugia, proverà a cercare un affermazione di prestigio nell'ultimo arrivo per velocisti. Da Sabato infatti, entreranno in gioco gli uomini di classifica chiamati a dare spettacolo nella terza, quarta e quinta tappa prima della cronometro conclusiva, che deciderà il vincitore della prima corsa a tappe importante del 2011 in terra italica.

CALENDARIO TIRRENO-ADRIATICO 2011:

1 TAPPA: 16,8 km Marina di Carrara (Cronometro a squadre) Boom 
2 TAPPA: 202 km Carrara - Indicatore (Arezzo) Farrar
3 TAPPA: 189 km Terranuova Bracciolini - Perugia
4 TAPPA: 240 km Narni - Chieti
5 TAPPA: 240 km Chieti - Castelraimondo
6 TAPPA: 178 km Ussita - Macerata
7 TAPPA: 9,3 km San Benedetto del Tronto (Cronometro individuale)

 


Nessun commento: