FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

martedì 14 settembre 2010

Melbourne 2010: ecco i fratelli d'Italia scelti da Bettini

E' stata annunciata la tanto attesa lista degli 11 convocati dal CT Paolo Bettini per i prossimi mondiali in linea di ciclismo, che si terranno a Melbourne il 3 ottobre. I fratelli d'Italia saranno: Filippo Pozzato, Giovanni Visconti, Vincenzo Nibali, Luca Paolini, Daniel Oss, Francesco Gavazzi, Marzio Bruseghin, Matteo Tosatto, Marco Pinotti, Rinaldo Nocentini e Andrea Tonti. Le due riserve saranno comunicate in seguito, anche se secondo alcune indiscrezioni dovrebbero essere Nocentini e Tonti. L'unico atleta che disputerà la prova a cronometro sarà Marco Pinotti, più volte campione italiano di categoria.
Assieme alla lista dei convocati è stata presentata anche la nuova maglia azzurra, su cui compare una dedica a Franco Ballerini: "Ballero sempre con noi".

La selezione è stata presentata stamane, proprio dal CT Paolo Bettini in una conferenza stampa al CONI, che ha assicurato che sarà una nazionale in grado di essere protagonista:
"L'Italia corre per vincere . E' sempre stato così, e quest'anno più che mai. Il circuito mondiale australiano, una miscela ben amalgamata delle caratteristiche e dei tratti più significativi delle Classiche del Nord, ci porterà ad una battaglia continua con pochi momenti di recupero. Continuerò nel lavoro di Ballerini, mettendoci però il mio carattere. E' una squadra pronta a tutto, che sarà cattiva e non attendista".

Bettini appare sicuro e fiducioso nella sua neonata squadra azzurra. Si è preso qualche rischio e responsabilità, lasciando a casa nomi altisonanti come: Alessandro Ballan, campione del mondo a Varese 2008, e Damiano Cunego vice campione sempre a Varese. Fuori dai giochi anche i velocisti Petacchi e Bennati. Il CT è infatti convinto che sia un circuito troppo duro per le ruore veloci, che a suo dire saranno tagliate fuori dalla volata finale. Certo non avere nessuno sprinter in squadra è un rischio, ma Bettini dimostra di avere le idee chiare e di voler fare corsa dura fin dall'inizio per poter poi puntare tutto su colui che sembra essere la stella di questa nazionale: Filippo Pozzato.

In bocca al lupo ai nostri fratelli d'Italia e al Ct Paolo Bettini.
  

2 commenti:

Manuel (Ciclismo PST) ha detto...

Io un posticino per Bennati però...
Che vi pare?

Jeeper ha detto...

Bettini è sicuro sia un percorso non adatto ai velocisti, da quando lo ha visionato. Ha preferito portare uomini di lavoro o cmq in grado di tenere l'alto chilometraggio. Certo Bennati non ha dimostrato ultimamente una forma da Mondiale. Io sono d'accordo col CT. Un Bennati in condizione si lo avrei portato; così no purtroppo troppo spesso è lontano dalle posizione buone per lottare per vincere.