FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

domenica 22 agosto 2010

Lo Squalo divora il Melinda; ora si vola in Spagna

Tutti aspettavano lui, lo squalo, per vedere in che condizione fosse; fisicamente e mentalmente. Vincenzo Nibali (Liquigas) ha risposto nel migliore dei modi, vincendo il trofeo Melinda, arrivando per primo a Fondo dopo 194 km , imponendosi su Borisov (Conad-Amore e vita) e sul campione italiano Visconti (ISD). Nel finale di gara da segnalare un formidabile lavoro del team Liquigas che ha lavorato sodo per ripredere i fuggitivi, prima che Nibali finalizzasse al meglio gli ultimi km staccando Pozzovivo e Visconti prima, e Borisov poi, evitando così il tanto temuto sprint e andando a vincere e soprattutto convincere i tanti tifosi che aspettavano conferme in prospettiva Vuelta. Per Vincenzo sesto successo stagionale, il primo ottenuto a gennaio in Argentina; a dimostrazione di un 2010 finora impeccabile e proficuo: il più vincente della carriera. «Ho acquisito maggiore fiducia nelle mie potenzialità, oltre che la consapevolezza di potermela giocare con tutti. Quest’anno sto vincendo tanto e bene: spero di togliermi ancora qualche soddisfazione da qui a fine stagione». Ecco appunto il finale di stagione. Un 2010 stupendo finora, ma sul quale influirà inevitabilmente la corsa a tappe spagnola: primo vero esame da capitano unico per il giovane messinese. Il Melinda ha però dimostrato che gambe e testa ci sono e Vincenzo Nibali è pronto per andare in scena sul palco della Vuelta; dove tutti gli appassionati italiani, manco a dirlo, aspetteranno ancora una volta lui: lo Squalo di Messina.


Prossimo appuntamento del calendario italiano sabato 28 agosto, Giro del Veneto: da Padova a Castelfranco Veneto. Da segnalare al Melinda il ritiro di Ivan Basso per tosse e raffreddore, che l o hanno colpito già nella notte della vigilia. Per la maglia rosa ora un pò di riposo prima dei due appuntamenti Pro Tour in Canada il 10 e 12 settembre.

6 commenti:

filippo ha detto...

pare che la saxo bank arriverà in grande stile alla vuelta, con la coppia shrek..
come lo vedi vincenzino nella morsa lussemburghese?
non temo tanto il pupillo della de stefano (che potrebbe aver finito le energie) quanto il maggiore frank (più riposato per la caduta francese)..

Jeeper ha detto...

Ciao Filippo,
Da quello che ho letto sembra che Frank punterà alla classifica con il supporto di Andy. Almeno sulla carta poi si vedrà se Frank terrà le tre settiamane e se avrà ripreso al 100% dall'infortunio del Tour. Su Andy c'è un grande punto di domanda per la condizione e per il suo approccio alla corsa; da sempre alla Vuela appare svogliato e poco motivato...si vede che gli piace arrivare secondo:). Comunque Nibali dovrà dimostrare intelligenza tattica e sangue freddo. Io sono fiduciso però, più che altro perchè lo vedo determinato: uno che sa cosa vuole. Poi per come la vedo io un Nibali stile Giro può competere con Frank in una corsa di tre settimane...anche perchè a crono è superiore. Unico piccolo timore: che Andy non sia in formato Tour: li la vedrei dura.
Te come lo vedi?

filippo ha detto...

La vuelta è sempre un punto interrogativo per la classifica, anche perchè la maggior parte ci va per preparare il mondiale.
Nibali effettivamente è in crescita, e le vittorie danno morale (mi riferisco a quella del giro.. perchè quelle nelle corse minori lasciano il tempo che trovano..)
Se andy fosse in forma tour sarebbe chiuso il discorso, però non ricordo di uno shrek junior che fa due grandi giri a grandi livelli nello stesso anno.
In realtà non credo sia più possibile farlo sopratutto se fai il tour (cioè puoi provare giro-vuelta e basta secondo me..).
Sulla tenuta di franck secondo me ci potrebbe stare. ha già dimostrato di poter tenere e le crono non sono così incisive.. mi pare..
cmq forse dimentichiamo qualche outsider spagnolo..
PS: ma vinokourov fa anche la vuelta?..;)

Jeeper ha detto...

Si anche io mi aspetto qualche spagnolo che farà la corsa della vita. Per esempio Joaquim Rodriguez, anche lui però ha fatto il Tour (tra l'altro a livelli altissimi) quindi è da valutare. Su Vino si dice nel web che non farà la Vuelta. Anche se la lista ufficiale Astana non è ancora stata presentata, certa solo la presenza di Gasparotto. A parte questo direi che sulla carta Frank sembra per freschezza e solidità il più quotato. E Menchov come lo vedi? Da non sottovalutare. E' vero che due grandi giri all'anno li soffre, ma è un osso duro. Sarebbe affascinante il discorso se sia possibile fare Giro-Tour a ottimi livelli nello stesso anno, secondo me si, a patto di essere dei fuoriclasse. Tipo secondo me Contador lo potrebbe fare. Pensa che ho letto che entro due anni vuole prepararsi per tentare la tripla corona: Giro-Tour-Vuelta.:)...Con Riis potrebbe farcela no???:) dai forza Nibali, peccato non poterlo seguire sulla Rai, ci mancherà la Alessandra...eheh

filippo ha detto...

forse il contador 2009 poteva provare la doppietta giro tour.. ma quello visto quest'anno mi lascia qualche dubbio..
e a parte lui non c'è nessuno in grado di provarci comunque..
zomegnan ha detto che nel 2011 contador verrà al giro.. ma secondo me dipenderà molto dai percorsi..
menchov penso abbia già dato il massimo quest'anno.. quindi vedo un nibali sul podio.. e un lussemburghese primo..

Jeeper ha detto...

Nibali sul podio sarebbe un risultato positivo comunque, visto la sua crescita costante, stile Basso. Contador credo ci proverà a fare la doppietta Giro-Tour o Tour-Vuelta, dopo aver già fatto Giro-Vuelta nel 2008. Non vorrà mica fare come Armstrong!!! Certo ora ha dei rivali, negli anni scorsi non tanto. Speriamo sia una Vuelta positiva per noi italiani: Nibali per la classifica, Bennati per gli sprint (anche se non vince da una vita), Pozzato, Nocentini e forse Ballan per le tappe miste.