FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

lunedì 2 agosto 2010

Impazza il ciclomercato...

All'indomani dell'ufficialità di Scarponi alla Lampre, continuano numerose le voci di ciclomercato che dovrebbe entrare nella sua fase più calda dai primi di settembre. Ecco quelle sulla bocca di tutti:



Schleck Team: i fratelli Schleck hanno ufficialmente annunciato il loro addio a fine anno alla Saxo Bank e a Bjarne Riis. Nel 2011 si prospettano due strade per i fratellini. La prima, molto più probabile e risaputa da tempo: la formazione di un proprio team con nuovi sponsor e fondi pubblici lussemburghesi. La seconda, meno probabile ma affascinante e fondata, che i due fratelli possano approdare alla Radioshack di Armstrong; desideroso di continuare la "lotta" a distanza contro Contador attraverso i gemelli del futuro.
Il primo settembre ci dovrebbero essere novità in proposito al team degli Schleck. L'ipotesi più fondata è quelle che i fratelli stiano facendo di tutto per trovare gli sponsor e avere un proprio team, ma che nulla sia ancora certo. Se tutto andrà in porto cercheranno di ingaggiare: Voigt, Wegmann, Gerdemann, Frohlinger e Bennati. Non dovessero riuscrirci ecco il corteggiamento Radioschack e l'opportunità di approndare alla corte di Armstrong che rimarrà comunque nell'ambiente della squadra.




Liquigas-Doimo: La squadra fino al 2012 sarà fondata su due colonne portanti: Basso e Nibali. Passato, presente e futuro del ciclismo italiano nei grandi giri.I partenti sicuri sono: Kiserlovski (Astana), Chicci (Quickstep) e Willems (Omega-Lotto), che hanno già firmato e hanno le valigie pronte. Sembra partirà anche Kreuziger; molto corteggiato da numerosi team. La squadra di Amadio cercherà di sostituire tali partenze e di rinforzare il parco gregari per i propri capitani, ma nell'ultimo mese è nata un'idea molto affascinante: Damiano Cunego in verdeblu. Sarebbe la punta del team per le grandi classiche; e se Damiano deciderà di puntare tutto sulle corse da un giorno e le brevi corse a tappe e di lasciare la Lampre, l'affare sembra fattibile.




Contador: come annunciato poco dopo il Tour, Alberto Contador saluterà a fine anno l'Astana. Destinazioni? Le offerte sono molte: un nuovo team spagnolo, un ricco team inglese, ma è molto più probabile la strada che lo porterebbe alla nuova squadra di Bjarne Riis che sembra essere ad un passo dal Fenomeno spagnolo grazie all'azienda statunitense Specialized, sponsor personale di Contador e del nuovo team di Riis nel 2011. Le offerte per la maglia gialla rimangono comunque numerose, e Alberto e il fratello procuratore Fran, le stanno spulciando a dovere.






Geox Team: Nel 2011 nascerà un nuovo team con sponsor primario Geox, che andrà ad aggiungersi e a rafforzare l'ossatura della squadra già esistente Footon-Servetto. Il team avrà a quanto pare licenza Pro Tour spagnola e punterà decisa sui giovani e su unico capitano, corteggiato intensamente in questi mesi: Roman Kreuziger.



Riccò: il suo positivo ritorno alle corse che lo ha visto protagonista al Giro del Trentino e al Giro d'Austria, ha convinto molti team che Riccò, a 26 anni, sia ancora un corridore su cui puntare per i grandi giri a tappe. Riccardo, per ora sotto contratto con la Flaminia con la quale ha un accordo anche per il 2011, vorrebbe approdare presto in un top team per tornare protagonista al Giro d'Italia e riscattarsi al Tour de France dopo la vergognosa cacciata del 2008. Se dovesse riuscire a liberarsi dal suo attuale team per la prossima stagione, ci sono pronte la Garmin e la Quickstep con il portafoglio in mano. Con la squadra belga che in questi giorni sta cercando di imbastire un colpo incredibile: avere Riccò già dalla Vuelta. Il tempo scarseggia, ma il denaro fa miracoli. Non dovesse andare in porto è comunque molto probabile il passaggio del cobra ad un team Pro-Tour per il 2011.



Affari conclusi: non solo voci, anche contratti già siglati: il francese Le Mevel nel 2011 difenderà i colori della Garmin dando l'addio alla FDJ, mentre il belga Devolder lascierà la Quickstep per la Vacansoleil.

Sotto l'ombrellone terremo le orecchie aperte per l'evolversi di queste voci e la nascita di altre, ben sapendo che gli affari verranno poi conclusi durante e dopo la Vuelta di Spagna; in settembre.

Nessun commento: