FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

martedì 18 gennaio 2011

Profeta in patria al Tour Down Under

E' Matthew Goss il vincitore della prima tappa del Tour Down Under. Il velocista dell'HTC grazie all'aiuto del compagno Renshaw è riuscito a imporsi sul traguardo di Angaston con uno sprint perentorio che ne ha messo in luce l'ottimo stato di forma.

E' infatti il quarto centro stagionale per questo 24enne che ha fatto sue altre due corse australiane come il Cancer Council Classic domenica scorsa e la mini corsa a tappe Jayco Bay Classic. Goss ha così confermato le ambizioni di classifica distinguendosi anche in un rettilineo in leggera salita come quello odierno, mai ideale per un velocista puro come lui. Alle sue spalle si sono piazzati il tedesco Andre Greipel, detentore della corsa e il redivivo Robbie McEwen che ha dimostrato di non temere gli anni che passano. Tra gli italiani sorridono il giovane della Liquigas Elia Viviani che ha chiuso quinto e il trevigiano Alessandro Ballan che ha concluso con un confortante settimo posto. Nulla da fare invece per Greg Henderson e Mark Cavendish attesi al riscatto nei prossimi arrivi pianeggianti.

Ordine d'arrivo e classifica generale


1. Matthew Goss (HTC-Highroad) in 3:17'08"
2. André Greipel (Omega Pharma-Lotto)
3. Robbie McEwen (RadioShack)
4. Chris Sutton (Team Sky)
5. Elia Viviani (Liquigas)
6. Romain Feillu (Vacansoleil-DCM)
7. Alessandro Ballan (BMC Racing Team)
8. Iñaki Isasi (Euskaltel-Euskadi)
9. José Joaquin Rojas Gil (Movistar)
10. Greg Henderson (Team Sky)

Nessun commento: