FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

venerdì 25 febbraio 2011

Giro di Sardegna 2011, Peter Sagan detta legge

Con semplicità, disinvoltura e in modo netto, Peter Sagan si è aggiudicato la 4a tappa del Giro di Sardegna: la Lanusei-Oristano di km 174,2.
Il giovane talento della Liquigas-Cannondale ha trionfato nonostante la tappa di oggi sulla carta fosse disegnata per i velocisti. Questo testimonia quanto lo slovacco sia un corridore completo e dotato in questo momento di una grande forma fisica e mentale. Il 21enne ha infatti lasciato tutti senza parole per come ha vinto, con sicurezza e nettamente, bruciando sul traguardo numerosi sprinter puri. Sul traguardo di Oristano ha dato una bicicletta a Manuel Belletti (Colnago-CSF) giunto secondo, e Roberto Ferrari (Androni) che ha completato il podio odierno.

Grazie a questo risultato Peter Sagan allunga nella generale rafforzando il proprio primato in classifica. Damiano Cunego dista infatti 14", mentre Josè Serpa Perez insegue a 16". Pochi secondi, ma che per come sono stati ottenuti sono un macigno. Domani ultima frazione della corsa sarda con la tappa regina: la Oristano-Gesturi di 174 km con nel finale sterrato e strappo selettivo pronti a celebrare l'ultimo atto di questa edizone 2011 quanto mai spettacolare e combattuta. Domani infatti Cunego e soci proveranno a ribellarsi alla legge di Sagan, che ha fatto sue ben tre frazioni su quattro. E che domani vuole completare l'opera, per poi guardare più in la: alla Parigi-Nizza, e con una condizione così perchè no alla Sanremo?

ARRIVO 4a TAPPA:

1. Peter SAGAN (Liquigas-Cannondale) 2. Manuel Belletti (Colnago Csf Inox) 3. Roberto Ferrari (Androni Giocattoli) 4. Masciarelli; 5. Petacchi 6. Porsev 7. Guarnieri 8. Fioretti 9. Napolitano 10. Geraint

CLASSIFICA GENERALE:
1. Peter SAGAN (Liquigas-Cannondale) 2. Damiano Cunego (Lampre Isd) a 14"; 3. José Serpa Perez (Androni Giocattoli) a 16"; 4. Sella a 28"; 5. Hermans a 32"; 6. Scarponi a 38"; 7. Capecchi a 38"; 8. Brutt a 42"; 9. Kiserlovski a 43"; 10. Santambrogio a 44"

Nessun commento: