FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

venerdì 4 febbraio 2011

Etoile de Besseges: chi sarà l'erede di Dumoulin?

A Besseges, nel sud della Francia, si è aperta la stagione ciclistica transalpina con l'Etoile de Besseges, una breve corse a tappe di 5 frazioni. Al termine della tappa odierna, la terza, si è imposto il detentore della manifestazione, il francese Samuel Dumoulin (VEDI FOTO) della Cofidis. Se questa manifestazione non è certo molto impegnativa a livello altimetrico bisogna dare atto al francese di aver fatto suo l'arrivo più difficile dei 5 previsti.
Il traguardo di Laudun infatti, era posto in cima a uno strappo di 1,2 km che ha permesso a un gruppo ristretto di atleti di giocarsi la vittoria finale. Tra loro il padovano Marco Marcato che ha concluso con un soddisfacente terzo posto dietro all'olandese Hoogerland, nuovo leader della generale. Un buon momento di forma per Marcato, giunto quinto nella tappa di ieri vinta dal francese Mondory e in lizza per il successo finale. Dumoulin invece è stato costretto già dalla prima tappa, vinta dal bielorusso Hutarovich,  a chiamarsi fuori dai giochi per la generale visti i 4' di ritardo accumulati dai migliori. Insieme a Marcato partecipa solo un altro azzurro all'Etoile de Bessanges: Daniele Callegarin (Type 1 Team) mentre potrebbero dire la loro anche l'estone Taaramae e i francesi Voeckler e Riblon. Domani la tappa decisiva su di un percorso vallonato adatto agli attaccanti più combattivi. Domenica infine la passerella finale con arrivo a Bessanges che sancirà il vincitore di questo "antipasto alla francese" della stagione ciclistica appena iniziata.

1 commento:

Jeeper ha detto...

Questa è l'unica corsa che i francesi riescono ancora a vincere...forse...eheheh.
:)
Ci sta la rivalità con i cugini d'oltralpe...