FRASE CELEBRE

"Il ciclismo mi mancherà certo, ma anche io, ne sono convinto, mancherò al ciclismo".

Marco Pantani


ciclismoAruotaliberA su youtube:

Loading...

Vota il nostro blog

Cerca nel blog

PRIMO PIANO

giovedì 2 dicembre 2010

Cancellara: nel 2011 correrà con i fratelli Schleck

La locomotica di Berna viaggia verso il Lussemburgo a tutta velocità salutando la Saxo Bank. Mancava solamente l'ufficialità dell'accordo, arrivata ora sia da  parte del corridore che del suo nuovo team. Dal 2011, il quattro volte campione del mondo a cronometro Fabian Cancellara, raggiungerà i fratellini Schleck nel "Team Lussemburgo", in virtù del  contratto triennale firmato con i vertici della squadra. La Saxo Bank di Bjarne Riis perde così un'altro vagone importante del proprio treno, anzi oseremo dire la locomotiva, viste le caratteristiche del potente corridore svizzero. Cancellara lascia il team di Riis dopo aver firmato per lui nel 2006, ed essersi tolto molte soddisfazioni vincendo alcune delle corse più prestigiose del calendario internazionale. Da tempo si vociferava di un addio dello svizzero, pronto a seguire i propri talentuosi compagni nel loro nuovo team. Pochi giorni fa a Cancellara sono bastate poche parole per far capire che ormai era già tutto fatto: "L'anno prossimo correrò con gli Schelck" aveva dichiarato in occasione del rititro del premio ciclista dell'anno consegnatogli dall'UCI. Nelle ore successive anche il team manager del neonato Team Lussemburgo, Brian Nygaard, ha avuto modo di ufficializzare il trasferimento ed esprimere tutto il proprio entusiasmo per la  corazzata che l'anno prossimo correrà al servizio del fratellini lussemburghesi, e per il valore aggiunto che porterà Cancellara. Certamente "l'uomo del tempo" porterà un carico di esperienza e talento, tale da poter aiutare il gruppo a fare un ennesimo salto di qualità, se ancora ce ne fosse bisogno. La nuova stagione è ancora solo all'orizzonte, ma durante gli ultimi mesi nel piccolo stato nel cuore dell'Europa, c'è chi ha lavorato sodo per costruire un team vincente fin da subito. Anche per questo però, servirà l'ufficialita: quella inequivocabile della strada.

3 commenti:

filippo ha detto...

c'era bisogno di uno sceriffo in lussemburgo..;)

Jeeper ha detto...

assolutamente si...pet tenere a bada i fratelli...:)

Manuel (Ciclismo PST) ha detto...

Con il tesseramento di Ufo Robot almeno si sono tolti il pensiero su chi puntare per la Sanremo, il Fiandre e la Roubaix.